a

In Europa sono presenti milioni di chilometri di reti di drenaggio pubbliche e private, che rappresentano l’infrastruttura di trasporto per le acque nere e bianche verso gli impianti di trattamento, oppure ai corpi idrici ricettori attraverso gli sfioratori.

Questi asset si deteriorano con il tempo, per invecchiamento; se le aziende municipalizzate non svilupperanno ed attueranno delle strategie di manutenzioni efficaci dovranno presto sostenere dei costi rilevanti per la sostituzione o il rinnovamento. In aggiunta vanno presi in considerazione nel futuro costi anche maggiori dovuti ad esternalità nell’ambiente circostante.

Per questo la gestione di una rete di fognatura deve includere piani di manutenzione proattivi, per poter far operare gli asset in maniera efficiente, anche dal punto di vista economico.

Modello Concettuale
Modello decisionale

L’articolo presentato alla LESAM Conference nel 2011 a lheim an der Ruhr, racconta lo sviluppo in ambito accademico di un sistema di supporto decisionale per assistere chi deve pianificare la manutenzione fognaria con l’obiettivo di ridurre l’occorrenza di blocchi nelle tubazioni e allagamenti degli scantinati. Per l’occasione è stato sviluppato un modello concettuale che riproduce schematicamente il processo di pianificazione della manutenzione fognaria. Il Sistema di Supporto Decisionale (SDSS) è stato implementato in un’area studio pilota per testare il sistema. Sono stati simulati diversi scenari e due strategie per la schedulizzazione della videoispezione sono state confrontate analiticamente per poter selezionare la soluzione più vantaggiosa dal punto di vista economico.

Area Studio – Begliano

Lo studio è “Made in Montereale Valcellina”, essendo stato promosso da Nuova Contec srl, ed ha visto coinvolti la Rita Ugarelli (SINTEF, Norway), Gernot Paulus e Karl Heinrich Anders (Carinthia University of Applied Sciences).