a

La cassetta degli attrezzi per le prove di tenuta

Si tratta di dispositivi che consentono di controllare tutte le fasi della prova di tenuta. 

Operano connessi via cavo ad un laptop, dove è installato il software SystemEgger, e collegati ai sensori di misurazione delle diverse grandezze fisiche in gioco.

Eseguono l’effettiva misurazione della grandezza fisica, da cui dipende la valutazione sull’esito della prova da parte dell’esecutore.

Dal corretto funzionamento dei sensori dipende l’attendibilità della prova di tenuta: per questo si raccomanda la loro taratura periodica (ogni due anni oppure dopo dieci misurazioni) presso un ente accreditato. In questo modo si garantisce un alto standard di qualità, da cui tutti possono trarre beneficio.

Si distinguono in:

Il software SystemEgger, installato su PC, ha integrate le funzionalità per la creazione, esecuzione e archiviazione dei dati relativi ad una prova di tenuta. 

Prevede la possibilità di selezionare tra diversi protocolli di prova. 

In ogni caso, la valutazione dell’esito della prova non è automatica, ma viene affidata alla competenza e capacità di interpretazione del responsabile della prova.

L’esecuzione di una prova di tenuta richiede la capacità da parte dell’operatore di lavorare con altri dispositivi, quali ad esempio gli otturatori pneumatici. 

Questo lavoro è fondamentale per la buona riuscita della prova di tenuta, e comporta dei necessari accorgimenti da parte dell’operatore in merito all’utilizzo in sicurezza.

Altri accessori, come valvole e pannelli di controllo sono indispensabili.

Vai agli accessori sul catalogo nct.